Manuale d'Amore 3

Un manuale per gli Innamorati

Il Film Manuale d'Amore non e solamente una commediola come tante altre, ma una pellicola con la P maiuscola che vanta uno staff spettacolare, composto da attori italiani ed internazionali. C'e subito da notare la presenza di un mostro sacro del cinema, ovvero Richard Gere. E se non bastasse, Manuale d'Amore 3 conta sull'appoggio dell'idolo delle ragazze italiane: Riccardo Scamarcio. E per finire in bellezza abbiamo anche una Diva del cinema mondiale anche se italiana: Monica Bellucci. Ci sono molti altri attori di spicco per una storia perfetta, suddivisa in varie parti. I Capitoli sono: Giovinezza, Maturita e Oltre. Ogni spezzone viene interpretato da un attore diverso, mostrandoci le difficolta e le cose belle dell'amore, mantenendoci incollati allo schermo per l'intera durata del film. Insomma, Manuale d'Amore 3 e un film bellissimo e se siete innamorati, o almeno se lo siete stati, non perdetevi questa perla Italiana!

L'Amore all'improvviso

L'amore arriva quando meno te lo aspetti

L'Amore all'Improvviso

Larry Crowne (Tom Hanks), dopo aver servito il suo paese per venti anni in marina e lavorato con passione in un supermercato, viene licenziato in quanto non ha studiato all'universita e con la crisi l'azienda decide di tagliare il personale 'superfluo'. Cosg inizia una nuova vita per lui: decide di iscriversi all'universita, dove conoscera giovani di ogni tipo e una docente (Julia Roberts) di cui inevitabilmente si innamorera. In un'epoca di recessione e crisi globale questo film, con la regia dello stesso Tom Hanks, vuole essere una romantica e simpatica carrellata sull'arte del rinnovare se stessi e la propria vita, rialzandosi quando tutto sembra perduto. Larry, 45 anni, nessun titolo di studio, non riesce a ritrovare nessun lavoro, c costretto a vendere la casa e vivere in affitto: ma riesce a trovare dentro di sc la forza e la voglia di riprendere da capo, iniziando una strada tutt'altro che facile, ma in cui avra notevole successo: iscriversi al college, cosa che gli cambiera la vita. Non tutto c perduto, mai, sembra volerci dire tra le righe il film; l'amore all'improvviso non vuole essere un film romantico nc sdolcinato, ma solo farci sorridere, donare uno sguardo positivo ed un sorriso anche laddove sia difficile vederne. E le varie situazioni in cui il file ci trasporta sono da prendere per quel che sono e per come ci vengono proposte: una commedia leggerissima, senza particolari colpi di scena, con personaggi sufficientemente delineati e divertenti (come il professore giapponese di matematica), e una buona performance dei due attori protagonisti: tutto sommato piacevole e scorrevole.

The Love Guru

Un esperto in amore come pochi

The Love Guru

Il guru Pitka (Mike Myers), indiano di nascita ma trapiantato in America, fornisce consigli sull'amore come consulente di coppia, piuttosto famoso ma al secondo posto nella classifica dei migliori Guru. Ha la possibilita di arrivare al primo posto con un aumento di notorieta, quando la bella presidentessa di una squadra di hockey (Jessica Alba) gli chiede aiuto: uno dei suoi migliori giocatori e stato lasciato dalla moglie e, senza la sua concentrazione, il campionato sarebbe perso. Cosi il guru inizia il lavoro, in maniera piuttosto originale, per far riavvicinare i due e guarire il giocatore dai suoi problemi anche con la madre. E mentre si da da fare, si scoprira una passione nascente tra lui e la bella presidentessa. La comicita del film, reperibile gratuitamente in streaming su cb01, si basa sulla moda, del tutto occidentale, e diffusa specialmente tra i vip, di affidarsi a santoni e contemplazioni tibetane per raggiungere la propria pace interiore: facili quindi sono le battutine presenti nel film, cosi come stravagante risulta il guru, abbigliato e con movenze del tutto particolari. Un po' eccessivo forse il contorno di rutti e peti vari che dovrebbe coadiuvare la comicita di fondo, ma che sicuramente non elevano di molto il tono del film. Rendono l'atmosfera ancora piu parodistica le sezioni di insegnamenti del guru, con specie di slide di diapositive che scorrono alle sue spalle citando proverbi e massime piu o meno lecite di pace interiore e morale.

Lo Spaccacuori

Riuscira lo Spaccacuori ad Innamorarsi?

Lo Spaccacuori

Eddie (Ben Stiller) e convinto di aver incontrato la donna della sua vita, e decide in poche settimane di sposarla. Ma durante la luna di miele in Messico si rivelera decisamente diversa da quel che gli era sembrata, e proprio quando Eddie lo capisce incontra davvero la donna dei suoi sogni. Lo spaccacuori e una classica commedia con protagonista Ben Stiller, che non si smentisce e anche in questo film assume quei toni da 'passivo perseguitato dal destino' che lo contraddistinguono in genere nei suoi film (come 'Ti presento i miei' e il seguito 'Mi presenti i tuoi?'). Le situazioni avverse e assurde si rifanno come di consueto contro di lui, che viene soggiogato dalla donna che credeva giusta per se, che si rivela una figlia dei fiori tutta sesso estremo e lunaticita. E quando durante la luna di miele incontra la vera donna della sua vita, comincia la commedia basata sull'equivoco e sulla finzione. Lo spaccacuori non merita di certo di essere annoverato tra le commedie di maggior successo, anche se qualche sorriso lo strappa, si potrebbe classificare in breve come una commedia mediocre ma che si lascia vedere, per una serata poco impegnata.

L'isola delle Coppie

Un isola tranquilla per coppie in Difficolta

L'isola delle Coppie

A lungo andare, anche la coppia piu affiatata puo risentire di qualche stress e noia da routine. Una di queste coppie, in forte crisi, convince altre tre coppie di amici, quantomai variegate ed eterogenee, ad aderire assieme a loro ad un pacchetto vacanze di gruppo in uno splendido atollo; il villaggio vacanze dove alloggeranno, Eden, pero li aspetta con una sorpresa: un rigido programma di terapia di coppia gestito da monsieur Marcel (Jean Reno), il cui stile filosofeggiante e zen cerchera di riavvicinare le coppie in crisi per dare nuova linfa vitale ai rapporti consumati. Interessante l'idea di sceneggiare un film commedia in un paesaggio naturale 'da screensaver', tra acqua cristallina, anche se popolata dagli squali limone, giungla verdeggiante e palmifera e villaggi vacanze dove le luci delle discoteche sono le uniche oltre alla notte stellata. Tra i protagonisti spiccano Vince Vaughn, gia noto per un genere di film comico-demenzial-sentimentali come Due single a nozze. La sua aria da orsacchiottone buono non dona particolare rilievo o spessore a nessun altro tipo di pellicola, pertanto risulta adatto ad un film in cui lo scopo fondamentale e strappare risate (e l'intento e riuscito) senza ulteriori intenti che vadano oltre l'intrattenimento 'vedi e dimentica'. La commedia risulta simpatica, basata su gag principalmente incentrate sugli interessi sessuali delle coppie che, nell'isola, troveranno numerose tentazioni: per gli uomini le bellissime ragazze del villaggio vacanze per single (detto il fotti-fotti) e le massaggiatrici, per le donne invece un muscoloso e aitante istruttore di yoga. Ma alla fine, come copione comanda, il lieto fine scontato prevale, e le coppie ritrovano l'armonia e il desidero di un tempo. Simpatica anche l'interpretazione di Jean Reno nei panni dello stravagante Marcel, una specie di santone e filosofo dell'amore.

I Love You Man

Una commedia strappalacrime

I Love You Man

Peter e Zooey (vedi il film su altadefinizione) stanno per sposarsi. Paul e il marito davvero perfetto e ideale, pieno di attenzioni per la moglie. Unico difetto? Non ha mai avuto amici maschi, e quando sente le amiche della moglie criticarlo per questo, Paul decide di farsi un nuovo amico maschio a tutti i costi, anche per avere un testimone per le nozze. Conoscera cosi Sydney, ragazzo stravagante ed esuberante, con cui scattera una amicizia che inevitabilmente portera Paul a distaccarsi da Zooey, fino a dover prendere una decisione su chi dei due sia piu importante nella sua vita... I love you man si presenta come la classica commedia romantica positiva, dove il timido ed educato protagonista, dalla vita ingessata ma sostanzialmente felice, si trova di fronte ad una sorta di 'crisi esistenziale' e viene 'traviato' dal nuovo amico, molto piu disinibito di lui. Tutto sommato la commedia diverte e il gioco delle parti funziona, anche se il tutto procede con un ritmo abbastanza lento e non si puo certo parlare di sorprese o colpi di scena durante il film. Il romanticismo e ben dosato, non stroppia ne e carente, anche se quel che manca veramente al film e un'anima, un carattere ed uno spessore maggiore che non avrebbe guastato. Tutto sommato simpatico, con qualche battutina sul volgare che ne sconsiglia la visione ai piu piccoli.

I Love Shopping

Non tutti s'innamorano di Persone.. qualcuno diventa pazzo dello Shopping!

I Love Shopping

Rebecca Blomwood (Isla Fisher) e affetta da una patologia particolare, e del tutto femminile: lo shopping compulsivo. Di fronte alle belle vetrine tentatrici, proprio non sa dire di no, e a risentirne e il suo conto in banca e la carte di credito, che vengono rifiutate sempre piu spesso. A darle la caccia, inizialmente via telefono, sara un agente del recupero crediti. Rebecca, giornalista presso una rivista di botanica, cerca un posto piu remunerativo e che le interessi maggiormente: un posto in una casa editoriale di cui fanno parte diverse riviste, tra le quali una prestigiosa di moda. Ma il colloquio fissato per quella rivista finisce per essere colloquio presso una rivista dello stesso gruppo, ma di una altra testata: una rivista finanziaria, in cui il direttore (Hugh Dancy) finira per approvare Rebecca e i suoi modi un po' strani e fantasiosi di vedere la realta, e mettera, proprio la regina degli spendaccioni, a scrivere una rubrica in cui si danno consigli finanziari. Incredibilmente Rebecca riesce, non senza comiche figuracce, a diventare la protagonista della rivista, finendo anche per innamorarsi (com'e ovvio che avvenga) del bel direttore. Ma ad un certo punto dovra fare i conti con tutte le bugie da lei raccontate. Tratto da un libro di Sophie Kinsella, best seller negli USA, il film, distribuito da Walt Disney, ricalca il genere fantastico e sognatore di altri film quali "Come d'incanto", sara per i sorrisi continui della protagonista che, quando entra in un negozio, perde la testa, entrando in una realta parallela fatta di scarpette, sciarpe verdi, borse di Prada e abbinamenti di colori stravaganti. Tutto sommato il film e divertente e ha buon ritmo, fino alla fine, e certi personaggi sono davvero buffi, avvolti da un alone di surrealismo comico, come l'uomo del recupero crediti, ma anche tutti gli stessi altri protagonisti, il direttore, i genitori di Rebecca (Joan Cusack e John Goodman), i personaggi del 'circolo shoppisti compulsivi' sembrano avvolti da una cornice di stravagante e irreale buonismo che rende ancora piu forte il senso di trovarsi immersi in un sogno, una favola romantica post-moderna. Certo lo scopo del regista e questo, ed e proprio l'atmosfera inverosimilmente romantica, assieme all'ingenuo candore spendaccione della protagonista di I love shopping, a catturare lo spettatore e divertire.

Libera Uscita

E tu cosa faresti se ricevessi un Hall Pass dal tuo Partner?

Libera Uscita - Hall Pass

Rick e Fred (Owen Wilson e Jason Sudeikis), sposati e con figli, sembrano risentire della crisi da monotonia nel rapporto con le rispettive mogli. Le due donne, esasperate dai mariti che non fanno altro che guardare le altre donne, decidono di dare loro una 'libera uscita' dal matrimonio: una settimana in cui i due possono fare quello che vogliono, senza sentirsi in colpa. Servira questo per migliorare il loro rapporto, e i due riusciranno davvero ad evadere dalla coniugalita? Il film vuole essere una ironico-demenziale carrellata sull'universo dei rapporti di coppia che, dopo anni, risentono di crisi e desiderio di evasione dalla routine quotidiana. La coppia Wilson-Sudeikis funziona, e riesce a regalare alcuni momenti e scambi di battute davvero divertenti. Il tutto pero e imperato da una comicita a sfondo quasi unicamente sessuale: i due uomini cercano di soddisfare i loro desideri in locali e feste di un certo tipo, finendo alla fine per combinare di tutto, meno che tradire le proprie mogli. Aggiungiamoci anche un paio di falli e seni messi in bella evidenza nel film, e otteniamo un prodotto dedicato ad un target di pubblico che cerchi unicamente quel filone di comicita, alla '40 anni vergine' per intenderci. Di certo la scontatezza della trama e il finale troppo buonista mettono un ulteriore limite alla godibilita di Libera Uscita, che finisce per essere un semplice intrattenimento, simpatico e caciaroso all'americana, senza pretendere pero nulla in piu.